Cibi Sani per Mente Sana: Piccoli consigli per Affrontare con Serenità la Scuola

Ancora pochi giorni e un nuovo anno scolastico ha inizio. Nella vita dei nostri bambini e ragazzi lo studio occupa uno spazio molto importante: è la palestra dove iniziano a preparare le fondamento del loro domani. Noi adulti conosciamo bene queste fatiche e sappiamo bene quanto il nostro aiuto sia loro prezioso. Il primo passo fondamentale è offrire loro una dieta adeguata. Rimanendo sempre saldi ai principi di una sana alimentazione, vorrei proporre un semplice vademecum per non affaticare lo studente.

-SCEGLIERE lo ZUCCHERO GIUSTO. Si sa che il nostro cervello trova la sua energia consumando semplicemente glucosio. Ma questo non giustifica un consumo indiscriminato di zuccheri semplici: merendine, bibite, cioccolatini , caramelle devono essere consumati solo occasionalmente. Molti studi hanno dimostrato che il consumo di zucchero da parte del nostro cervello non cambia se in stato di sonno o di veglia: richiede solo una presenza costante di glucosio nel sangue. E' quindi importantissimo mantenere gli zuccheri nel sangue a valori stabili ed evitare picchi glicemici, pericolosi non solo per la concentrazione, ma anche per il peso,favorendo l'obesità e tutte le sue complicanze. Cosa mangiare allora? Il fisico è bravissimo a trasformare zuccheri complessi in glucosio, l'unico zucchero che a lui serve. Pertanto la scelta deve ricadere sul consumo di carboidrati complessi, ovvero cereali e frutta. Via libera ai cereali integrali e a basso contenuto di glutine come riso, avena, amaranto, miglio, grano saraceno, mais, farro, kamut, quinoa, orzo,... e a tutta la frutta di stagione possibilmente biologica e biodinamica (mele, uva, fichi, ecc)

-ATTENZIONE ai GRASSI. Non tutti i grassi sono nocivi: anzi la mielina (una membrana che riveste i lunghi fasci nervosi e che costituisce la sostanza bianca del cervello) è a base di fosfolipidi, ovvero molecole grasse. La loro plasticità dipende molto dal tipo di grasso presente: l'accumulo di colesterolo e di acidi grassi saturi le rendono rigide  ostacolando la corretta attività metabolica cellulare, mentre gli omega 3 e 6 sono i nostri veri alleati, infatti come acidi grassi polinsaturi rendono le membrane cellulari più fluide, rendendo la cellula capace di interagire con l'ambiente circostante, ed esercitano una azione prevalentemente anti-infiammatoria a livello sistemico.  Bene quindi a un consumo quotidiano di noci, mandorle, nocciole, anacardi,ecc. le quali sono molto ricche anche di minerali come magnesio, fosforo e calcio, utili ad affrontare lo stress psico-fisico. Indispensabile la presenza del nostro olio di oliva extravergine, che può essere alternato o associato ad altri oli vegetali, come olio di semi di lino e di canapa noti per per essere molto ricchi di omega tre. Chi ama il pesce può trovare una significativa presenza di Omega tre nel salmone, acciughe, sarde, sardine, ma ahimè deve fare i conti con un importante inquinamento dei mari da parte di metalli pesanti. Ovviamente i cibi di origine animale sono fonte di grassi saturi, quindi vanno consumati con moderazione se non addirittura eliminati soprattutto in momenti di forte stress.

-BERE Acqua. E' importante educare fin da piccoli a bere molta acqua, soprattutto lontano dai pasti perché meglio assorbita dal nostro organismo. Già la sensazione di avere la bocca secca è indice di disidratazione e come tale non deve essere sottovalutata e in concomitanza la concentrazione tende a calare. Pertanto è una buona regola bere sempre a piccoli sorsi durante la giornata senza dover aspettare i sintomi della sete. Durante la stagione fredda si può bere qualche tazza di tisana calda.

-INIZIARE la GIORNATA con UNA BUONA COLAZIONE. Per tutti gli studenti non dovrebbe mai mancare una buona colazione, altrimenti si corre il rischio di affrontare le lezioni con valori troppo bassi di zucchero nel sangue, responsabili di maggiore disattenzione e scarso apprendimento. Abituiamo i nostri figli fin da subito a prendersi il giusto tempo per una colazione a base di cereali integrali (dalle fette biscottate o pane fatto in casa al mueslei) accompagnati a frutta secca (2 noci, 4 mandorle), a un buon frutto di stagione o a marmellate casalinghe non troppo ricche di zuccheri semplici. A completamento ci sta una bevanda calda ed energizzante come the verde o per i più piccoli the rosso, naturalmente privo di caffeina, o bevande estratte da cereali come latte di riso, di avena o anche di soia, quest'ultima più ricca di proteine vegetali, o infine estratti di frutta di stagione.

Buon anno scolastico a tutti!!

Scrivi commento

Commenti: 0